Laboratori psicomotricità educativa

I laboratori sviluppano percorsi educativi e di prevenzione all’interno di strutture pubbliche e private – Nidi, Scuola dell’Infanzia e Primaria , Ludoteche e Centri per minori-Centri di psicomotricità.

  • Laboratorio psicomotricità educativa a Milano 2015/2016.
  • Laboratorio psicomotricità educativa a Bergamo: scarica la locandina

 

LABORARORIO DI PSICOMOTRICITA’ EDUCATIVA

Rivolto a gruppi di bambini  in età evolutiva.

La caratteristica principale dell’infanzia è che ogni contenuto psichico, sia cognitivo che emotivo, per evolvere ed essere fecondo per lo sviluppo del bambino deve dispiegarsi in un’azione, che passa attraverso l’uso del corpo.

Il laboratorio di psicomotricità è inteso come uno spazio/tempo di ricerca che offre ai bambini , la possibilità di giocare e di essere ascoltati nel loro gioco. Il gioco costituisce una risorsa privilegiata di relazione e d’apprendimento, favorisce un positivo intreccio di funzioni cognitive, motorie, sociali e creative, consente al bambino di trasformare la realtà, realizzare i suoi desideri e scoprire le sue potenzialità. Giocare è come raccontare un sogno, il gioco ha sempre un significato per colui che gioca, il gioco ha un contenuto, è un racconto, un messaggio che ha bisogno di un destinatario, perché il bambino attraverso il suo gioco narra qualcosa di sé. L’azione del bambino è intesa come atto pensato che ha le sue origini nei vissuti relazionali. L’emozione e la tensione verso il piacere che il bambino prova nell’agire individualmente , con gli altri e con gli oggetti sul piano corporeo rappresentano il motore della sua crescita favorendo in lui il processo di costruzione della propria autonomia ed identità. 

 

LABORATORIO di ATTIVITA’  ESPRESSIVE

Rivolto a gruppi di  bambini dai 7 ai 12 anni

Il laboratorio  si inserisce nell’ambito pedagogico  educativo /preventivo: è allo stesso tempo un’esperienza cognitiva e ludica. Durante l’attività corporea i bambini possono manifestare la loro espressività globale attraverso il piacere del movimento, della relazione, dell’uso personale e creativo degli oggetti e dei materiali , in un tempo esclusivo e in uno spazio protetto. L’attività , anche attraverso la lettura di storie, mira a stimolare, recuperare e sviluppare le capacità narrative, l’espressione grafico/pittorica, le modalità di comunicazione corporee e verbali. Nel contesto esperienziale del laboratorio, dove le vie espressive corporee, visive, uditive trovano spazio e forma si crea un luogo in cui ognuno può esprimere se stesso  entrando in contatto con i propri desideri, le proprie sensazioni acquisendo lungo il percorso una maggior  consapevolezza delle proprie modalità emozionali.

Questa voce è stata pubblicata in Progetti, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.